Lo Sportello del Cittadino torna a Sabaudia. Domani mattina Sanità e Sicurezza protagoniste

Lo sportello del Cittadino torna in città domenica 14 febbraio 2016, dalle 9 alle 12, e attende tutti in piazza a Sabaudia. Come sempre sarà a disposizione di coloro che vorranno presentare idee e progetti per la città, ma anche per chi ha esigenza di portare alla luce problematiche, soprusi subiti dall’amministrazione comunale e situazioni spiacevoli a cui il Comune stesso non dà risposta.

Si raccoglieranno in particolare segnalazioni sul tema della sicurezza, soprattutto alla luce degli episodi dei giorni scorsi che hanno visto la zona nord della città trasformarsi in un teatro di furti e tentate rapine, con diverse macchine danneggiate. Cittadini al Lavoro da anni ormai si batte con interrogazioni e mozioni nelle varie sedi istituzionali affinché il fenomeno di micro criminalità che negli ultimi tempi si è sviluppato possa essere debellato, o quanto meno arginato. Garantendo così quella serenità che è sempre stata prerogativa della città di Sabaudia.Sportello-del-Cittadino

“L’invito è a partecipare – commenta Gervasi – Lo Sportello del Cittadino è un appuntamento fondamentale perché è solo attraverso il confronto su ciò che non funziona che si riesce a migliorare la città in cui si vive e ad accrescere il benessere dei suoi abitanti. Ed è solo unendo idee e proposte che si può costruire una città vivibile, attenta ai bisogni e alle necessità della cittadinanza”.

Segnalazioni che la Gervasi continuerà a portare in consiglio comunale attraverso i diversi strumenti, come finora ha fatto su richiesta dei cittadini che hanno partecipato ai diversi incontri nei vari territori di Sabaudia. Questo sta a significare come lo sportello sia davvero un servizio utile alla cittadinanza ma anche come, molto spesso, sia indispensabile segnalare a chi di dovere le necessità, le mancanze e tutto ciò che incide sul benessere dell’individuo e sulla sua qualità della vita cittadina.

Sul tema della sicurezza, si ricorda che da qualche tempo è nato il gruppo facebook “Sabaudia più sicura” al quale tutti possono aderire segnalando tempestivamente possibili movimenti sospetti e situazioni poco raccomandabili (sempre dopo aver avvertito le forze dell’ordine).

La lista civica Cittadini al Lavoro, inoltre, prosegue la sua azione mirata anche per la salute.

Il 17 febbraio si terrà il corso BLS, organizzato dalla Croce Azzurra, per alcuni docenti  della scuola Cencelli, appartenenti ai plessi di Borgo Vodice e Mezzomonte, e a marzo verrà consegnato il defibrillatore all’Istituto CENCELLI, di Borgo Vodice, e contestualmente sarà organizzato uno screening dell’aorta riservato ai residenti nel Borgo.

Giada Gervasi ConsigliereLa tutela della salute della popolazione di Sabaudia, dei suoi borghi e periferie è per CITTADINI AL LAVORO al primo posto e cerchiamo di conseguirla a 360° con i fatti e con l’azione politica. Da ultimo domani allo sportello del cittadini si raccoglieranno le firme per una petizione volta a chiedere  garanzia per la continuità dello Sportello per gli utenti, ubicato presso l’Ufficio Medicina di Base e Piani Terapeutici dell’Asl di Sabaudia, in via Conte Verde, e chiuso da oltre due mesi a causa dell’assenza (per motivi di salute) dell’unico operatore assegnato allo stesso, nonché per ripristinare e/o integrare l’erogazione dei Servizi a beneficio dell’utenza (per esemplificare: ortopedia, igiene, ginecologia, corso pre-parto, mammografie e  radiografie ecc.). Questo perché si rivela l’abbandono e la progressiva riduzione dei servizi nella sede di Sabaudia in favore di altri comuni, tra l’altro di dimensioni notevolmente più piccole e meno baricentrici rispetto ai due ospedali di Terracina e Latina.

“Questa situazione è insostenibile considerata la tipologia delle prestazioni erogate da tale sportello, tra queste le esenzioni per il  reddito e patologia, la  scelta del medico, la richiesta della tessera sanitaria, i piani terapeutici e le ricette per i pazienti celiaci – commenta il consigliere Giada Gervasi – Tutti servizi di importanza primaria che se interrotti possono mettere a rischio la vita stessa dei cittadini o abbandonarli in situazioni di difficoltà estrema. Parliamo infatti di  anziani,  bambini e di tutte le persone non autosufficienti affetti da patologie, per le quali la chiusura di questo servizio significa vedere calpestati i loro diritti. È impensabile che questi soggetti “deboli”, appartenenti alle  cosiddette ‘fasce protette”, siano costretti a rivolgersi presso altri plessi dell’Asl, e di conseguenza andare fuori città per dei servizi primari. QUESTA PETIZIONE DOVREBBE ESSERE UN PLEBISCITO. TUTTI , A PRESCINDERE DALLE POSIZIONI POLITICHE, DOVREBBERO SOTTOSCRIVERLA. LA SALUTE NON HA BANDIERE”.

Per informazioni visitare il sito internet www.cittadiniallavoro.it oppure contattare l’associazione al numero 333-6238982.

Di seguito il calendario delle prossime dato dello Sportello che si terrà sempre – salvo diverse indicazioni – in orario mattutino dalle 9 alle 12.

– 13 marzo 2016 a Molella in prossimità della chiesa

– 10 aprile 2016 a Sacramento davanti al Supermercato

– 8 maggio 2016 a Bella Farnia in prossimità della chiesa

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com